Anàbasi Boòn 2016

I report dei nostri eroi...

Moderatore: EnduroStradali

Rispondi
Gian
EnduristaSelvaggio
EnduristaSelvaggio
Messaggi: 3839
Iscritto il: domenica 14 maggio 2006, 22:35
Località: padova
Contatta:

Anàbasi Boòn 2016

Messaggio da Gian » domenica 31 luglio 2016, 16:46

Anàbasi Boòn 2016

Una piccola rappresentanza degli ES c'è sempre alle Anàbasi,
avevo dovuto saltare la 300 a Febbraio causa indisponibilità mezzo e mezzi,
ma c'erano comunque Mirko, MauriK e Fabietto

La Boòn era l'occasione giusta per testare come si deve la TTRigo, visto
che a fine settembre dovrei partecipare alla Transitalia Marathon!

Montato quindi il porta rb e un supporto ram per il gps, trovato
in extremis un compagno di avventure, l'amico Luca che anche se
non scrive sul forum al Cioro ci viene spesso, siamo arrivati per tempo
a Massa Martana, all'Agriturismo La Solfarola scelto per la seconda
volta come base dell'evento dall'organizzatore Filippo Ceccucci
Immagine

Peccato per i non moltissimi iscritti, purtroppo c'erano diversi altri eventi
in questo fine settimana, e poi molti hanno dovuto rinunciare all'ultimo
minuto, impegni di lavoro, famiglia, problemi di salute

Comunque dei nostri ci sono anche l'inossidabile Fabietto e il suo fido amico
Andrea, entrambi con una strumentazione magari non proprio al top, mentre
Luca non ce l'ha proprio. Così toccherà a me fare da guida... sperando di
non sbagliare troppo!

Il sabato sono previsti circa 230 km, il tracciato si rivela molto scorrevole,
forse con un po' di asfalto in piu' rispetto al solito, anche se si tratta comunque
di asfalto molto godibile e divertente... zero rettilinei o quasi!
Immagine

Immagine

Si gira intorno al Ducato di Spoleto, anche in altura oltre i 1000m, sterratoni
fantasmagorici e altrettanto incantevoli sono i paesaggi, complice il bel tempo.

Immagine

Immagine

Riusciamo a tenere un buon passo anche se essendo in 4 (compreso
un fumatore accanito!) ogni tanto una pausetta ce la prendiamo

Immagine

Immagine

Poco prima di arrivare al ristoro, imboccata una ripida salita che sembrava la gemella
di quella dello scorso anno alla FriUliana, ci accorgiamo che manca Luca
Si era distratto un attimo e aveva perso il trenino, imboccando peraltro un gustosissimo
sterrato in salita con punte fino a 120kmh! Per fortuna dopo qualche km si rende conto
che non è la strada giusta, torna giù e trova Andrea che era sceso ad aspettarlo

Io intanto ne approfitto per una foto!
Immagine

Scesi dalle alture si passa alla "mensa", tutto buono come sempre in Umbria!

Poi si riparte per l'ultimo terzo del percorso, perdiamo un po' di tempo
per una nota forse non chiarissima (una ogni Anàbasi al bravo Filippo gliela possiamo concedere :mrgreen: )
e arriviamo alla Solfarola giusto in tempo per evitare un notevole acquazzone.

Immagine

Dispiace per i temerari che partiranno piu' tardi per il tratto in notturna, troveranno fango
ma avrà smesso di piovere nel frattempo. Tra di loro spendo una parola per
Nicoletta (la stessa del report di Rokes) che a bordo di un vecchio XT
ha voluto "navigare" tutto il giorno da sola per imparare e nonostante
l'assenza dei fari megagalattici visti su altre moto si è pippata la notturna
senza battere ciglio, bravissima! :-D
Immagine

La sera tutti in compagnia per l'ottima cena e poi a nanna che la mattina dopo
si riparte.

Domenica il giro è piu' corto ma la navigazione è piu' serrata (stesso numero di note
ma 135 km invece di 230). E piu' che altro troveremo molto fango per i terreni
diversi dal sabato e la molta pioggia caduta sabato pomeriggio.

In effetti come fango-pozze siamo sui livelli 100 guadi, certo con meno difficoltà ma io
con la bicilindrica avrei avuto serie difficoltà in qualche passaggio!
Ci sono diversi guadi, per fortuna non profondi e una serie interminabile di stradine
di campagna da affrontare con prudenza vista la scivolosità, ma ci riusciamo
senza incidenti

A un certo punto c'è una pozza enorme da affrontare,
Immagine

parto abbastanza deciso ma mi pianto, scivolo e la moto mi si corica
(per fortuna non dal lato scarico). Il bello è che nel tentativo
di rialzarmi alla svelta scivolo di nuovo bagnandomi quasi del tutto. Per fortuna la moto
riparte senza un borbotto e non fa freddo così niente bronchite per sta volta!
Immagine

Poco prima di ripartire dal rifornimento, veniamo raggiunti da Nicoletta, purtroppo
la sua XT ha ceduto molto prima di lei, niente di grave, probabilmente la guarnizione
della pompa olio, ma ne perde troppo e dovrà tornare alla base con l'assistenza
Peccato ma ha già fatto davvero moltissimo!
Immagine

Proseguendo nel giro, sarà che sono un po' provato dalla scivolata e soprattutto
infastidito dal sentirmi costantemente ammollo, fatto sta che in una nota non riesco
proprio a ritrovarmi. Passo piu' volte davanti al passaggio giusto senza proprio vederlo
o forse mi sembrava troppo brutto perché fosse quello!
Per fortuna un quad locale che scende proprio di lì ci dà la dritta giusta e riusciamo
a venirne fuori.
Riunito il gruppo torniamo senza altre rogne alla Solfarola, l'orario è ancora decente
e riusciamo a farci una doccia, ma inizia a piovere proprio mentre si caricano le moto

Passiamo a salutare tutti e mi aspetta una sorpresa: il premio per la Moto Piu' Bella!
Immagine

Un sentito ringraziamento ai compagni di avventura e a Filippo, nella speranza che riproponga
la B0òn anche il prossimo anno :wink:
DRZ400E-Africa Twin 650-TE610


Una volta all’anno, visita un posto dove non sei mai stato prima!

Avatar utente
fAb!O
Senior Member
Senior Member
Messaggi: 520
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 21:54

Re: Anàbasi Boòn 2016

Messaggio da fAb!O » lunedì 1 agosto 2016, 7:34

Bello bravi!

Inviato dal mio RIDGE 4G utilizzando Tapatalk
La birra piccola è immorale

Avatar utente
White
Senior Member
Senior Member
Messaggi: 1099
Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2012, 22:00
Località: Scaltenigo - Mirano

Re: Anàbasi Boòn 2016

Messaggio da White » lunedì 1 agosto 2016, 22:58

Bravo Gian...che posti!! :wink:
KTM 690 Enduro
Aprilia Pegaso 650 Cube

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno